Curriculum Contatti
Esami ORL Patologie ORL Formazione all'estero Rassegna stampa Modalità di ricovero

home > patologie orl > disfonia / trattamento dei disturbi della voce

DISFONIA / TRATTAMENTO DEI DISTURBI DELLA VOCE

Patologia laringea
La laringe può presentare patologie benigne, maligne e disordini neurologici della voce. Un paziente per una buona valutazione laringea deve essere sottoposto ad un esame videolaringostroboscopico, un’analisi computerizzata della motilità delle corde vocali e della voce indispensabili ad un inquadramento diagnostico ed ad una pianificazione terapeutica.
Le patologie laringee più comunemente esaminate comprendono:

  • lesioni benigne acquisite delle corde vocali (noduli, polipi, cisti, granulomi ecc.)
  • lesioni benigne congenite delle corde vocali (cisti, vergeture , sulcus vocalis ecc.)
  • lesioni pre-cancerose laringee (papillomatosi, displasie ecc.)
  • tumori maligni laringei
  • disfonie funzionali (non organiche/psicogene)
  • disfonie su base neurogena (paralisi, disfonia spasmodica ecc.)
  • traumi

Il laserCO2
Il Laser a C02 a tutt’oggi rappresenta il trattamento di prima scelta nella chirurgia endoscopica laringea. L’evoluzione tecnologica, ha permesso in questi ultimi anni il suo impiego nella microchirurgia laringea. Il laser a C02 presenta qualità ottimali per ottenere il minimo danno termico dei tessuti. I vantaggi intraoperatori offerti dal laser a C02 sono rappresentati dalla possibilità di operare con un unico strumento chirurgico, con una migliore visualizzazione del campo operatorio, nonché di condurre la procedura chirurgica in campo pressoché esangue, per la concomitante azione di taglio dei tessuti e coagulazione dei vasi di diametro inferiore a 0,5 mm.


Patologie benigne
Le lesioni benigne laringee si trovano generalmente sulle corde vocali e possono essere presenti fin dalla nascita o comparire tardivamente. Possono essere lesioni congenite (cioè presenti dalla nascita) come le cisti epidermoide, sulcus vocalis, vergeture, ponte mucoso o acquisite come i noduli, i polipi, i granulomi, le cisti da ritenzione, le cicatrici iatrogene. I fattori di rischio principali per le lesioni acquisite sono: l’abuso vocale, il tabagismo, l’esposizione prolungata ad agenti irritanti, il reflusso gastro-esofageo, i traumi laringei e vocali gli esiti di pregressi interventi chirurgici.
Le lesione benigne si presentano frequentemente con l’alterazione della voce (disfonia), e possono causare un progressivo affaticamento vocale (fonoastenia).
La diagnosi si basa su un’attenta valutazione endoscopica e con la videolaringostroboscopia, in grado di evidenziare eventuali alterazioni delle proprietà vibratorie delle corde vocali. Il trattamento è basato sulla terapia medica, logopedica e in casi selezionati chirurgica. La collaborazione di una équipe formata da un laringologo con esperienza fonochirurgica e foniatrica e da una logopedista è fondamentale.
La tecnica microchirurgica deve assicurare la conservazione della struttura anatomica della corda vocale, per ottimizzare il risultato funzionale. La terapia chirurgica dovrà sempre trovare l’integrazione della terapia logopedica per ottimizzare il risultato.

Tumori maligni
I tumori maligni della laringe in fase iniziale si sviluppano prevalentemente sulle corde vocali e sono caratterizzate da alterazioni della qualità vocale. La diagnosi precoce garantisce un trattamento conservativo con un’ottima possibilità curativa.Una alterazione della voce (disfonia) non va quindi mai sottovalutato, perché può essere comune a diverse malattie della laringe con terapie completamente diverse. Anche in questi casi la diagnosi avviene con una valutazione, un esame videolaringoscopico e in alcuni casi con esami radiologici (TC e/o RM).
Nei tumori della laringe in stadio iniziale, l’asporatazione dell’intera malattia viene fatta con margini chirurgici in tessuto sano con il successivo esame istologico. Questo permette in un unico tempo chirurgico una diagnosi e un trattamento senza dover sottoporre il paziente ad un secondo intervento.
Questa terapia mini-invasiva, garantisce la guarigione della malattia in una percentuale superiore all’85% dei casi offrendo una breve ospedalizzazione (day-surgery), una ripresa rapida dell’attività lavorativa.

Tecnica di chirurgia
Per “fonochirurgia “ si intende un intervento chirugico finalizzato al miglioramento della voce.
Nel trattamento delle patologie benigne è fondamentale la conservazione del legamento vocale e dalla massima quantità di mucosa necessaria a ricoprire l’area operata. Nei tumori maligni della laringe, il trattamento fonochirurgico è mirato da un lato al controllo della malattia e dall’altro al risultato funzionale, reso possibile dal massimo rispetto delle strutture laringee non coinvolte dalla malattia.

 

Prof. Matteo Trimarchi - P.IVA 01951120185
Centro Testa e Collo - Poliambulatorio Medico Chirurgico
Medicina&Tecnologia srl - P.IVA 03222960134 - Piazza Diaz 7 , 20123 Milano, Italy - Tel./Fax: 02875644
KM Studio - SIti web Milano